Storia della matematica. Storia della matematica 2019-02-24

Storia della matematica Rating: 9,9/10 207 reviews

Enrico Rogora

storia della matematica

Una stessa trasformazione su una varietà poteva essere considerata o come il risultato di un mutamento reale che modificasse le caratteristiche degli enti geometrici della varietà o come un cambiamento del sistema di riferimento in cui lo stesso ente geometrico assumeva nuove coordinate. Nonostante la notazione di Frege sia facilmente traducibile nel linguaggio logico moderno, essa non appare come una sintassi scissa dalla semantica, ma come pura espressione delle leggi del pensiero. It is a textbook that requires an understanding of math beyond my capabilities. Un tale gruppo caratterizzava la geometria metrica. Questa è la differenza tra sintassi la manipolazione delle proposizioni secondo regole puramente formali e quindi indipendenti dal significato dei termini e semantica assegnazione del significato ai singoli termini e conseguente significato globale della proposizione.

Next

Storia della matematica

storia della matematica

Libro altamente consigliato, da leggere con calma, magari per hobby come faccio io. Geometria senza misura: la topologia. I know this was written in 1968, but the ancient and prehistory sections are not as deep or comprehensive as they could be. Se si permettevano allungamenti per così dire elastici, il gruppo era quello delle trasformazioni affini una trasformazione lineare più una traslazione e si otteneva la geometria affine, in cui erano invarianti le rette e il loro parallelismo ma non gli angoli né le distanze. Bonet, Talete il padre dell'astronomia razionale - 125. Due rettangoli le cui dimensioni avessero lo stesso rapporto erano simili, e avevano allora un rapporto che era il «doppio» cioè il quadrato del rapporto tra le dimensioni. Si trattava di un approccio ancora ottocentesco, interno a una fondazione razionale e concettuale della matematica.

Next

La storia della matematica > Le origini

storia della matematica

Lega, Un sistema fuzzy per la modellizzazione delle associazioni biologiche - 129. La formalizzazione di tale concetto portò negli anni Trenta e Quaranta a innumerevoli soluzioni, tra cui le macchine di Turing, le funzioni ricorsive, il λ -calcolo. La matematica e il suo tempo È difficile, quasi impossibile, fare la storia della matematica contemporanea, in quanto caratterizzata da una specializzazione estrema: si dice che dopo Hilbert nessun matematico possa presumere di averne una visione complessiva. Questa doveva ammettere un modello numerabile, in cui valesse anche il teorema secondo cui si poteva costruire in esso un insieme non numerabile. In generale si poteva codificare in N qualunque insieme i cui elementi fossero comunque finitamente esprimibili in qualsivoglia alfabeto. I , circa 3500 anni fa, approfondirono lo studio della geometria per vincere le inondazioni, incanalare le piene e creare meravigliose architetture.

Next

tooluser.org

storia della matematica

Per essi i numeri erano solo interi, cardinali e finiti, erano di fatto aggettivi 1, 2, 3, 4, 100, 1000, 10000 erano declinati in genere, numero e casi , erano molteplicità definite, attributi reali. Nella matematica antica, legata a problemi concreti di agrimensura, di registrazione dei beni ecc. Quindi anche n sarebbe pari, contrariamente alla ipotesi secondo la quale m ed n sarebbero relativamente primi. Il mondo aristotelico era fatto di sostanze individuali cui potevano essere associati attributi, soprattutto qualità e quantità. Con queste parole Luciano Onder introduce un interessante dibattito in studio dedicato alla storia dei numeri.

Next

Enrico Rogora

storia della matematica

Ti consigliamo di aggiornare il browser per poter fruire al meglio i nostri contenuti. Il tedesco Gottfried Wilhelm Leibniz Lipsia, 1646-Hannover, 1716 giunge nel 1684 per altra via, indipendentemente da Newton, a curare il calcolo differenziale. Prima dei greci la matematica era patrimonio degli scribi, sacerdoti del tempio e del palazzo che avevano il monopolio della cultura, della scrittura e della matematica. Gerolamo Cardano Pavia, 1501—Roma, 1576 studia le operazioni sui numeri interi, frazionari e irrazionali, discute le radici delle frazioni, espone il sistema di soluzione algebrica delle equazioni di terzo grado; è il primo a trattare le cosiddette grandezze immaginarie. Proprio grazie al perfezionamento di questo nuovo strumento riuscì ad osservare le lune di Giove, le fasi di Venere e le macchie solari.

Next

STORIA DELLA MATEMATICA 1

storia della matematica

A questo punto se d era vera allora non era dimostrabile e se era falsa allora era dimostrabile. Si riusciva ora a dimostrare che a ogni punto si poteva associare un numero reale, ma il viceversa doveva essere postulato con un assioma di continuità. Euclid was incomplete and his work has been extended enormously, but it has not had to be corrected. Infatti i babilonesi, pur non avendoci lasciato vere dimostrazioni geometriche o aritmetiche, conoscevano bene proprietà geometriche come il teorema di Pitagora: non solo qualche terna pitagorica, come 3, 4, 5 oppure 5, 12, 13 , ma la proprietà generale, che probabilmente riconoscevano come costruzione geometrica evidente. La vita e l'epoca dei grandi geni della matematica Viaggia nel tempo con le grandi menti della matematica dalla Grecia classica all'Italia del Rinascimento, all'Europa soggiogata dalla tirannia nazista, e scopri quali circostanze cruciali influenzarono i progressi della matematica. Delle conoscenze precedenti al rogo dei libri ci rimangono pochissime testimonianze.

Next

La storia della matematica

storia della matematica

Vi fu chi ritenne la questione puramente empirica lo stesso Riemann, Pasch, Helmholtz, Peano , chi considerò la scelta della geometria una pura convenzione e la scelta euclidea solo quella più comoda, il gruppo continuo euclideo essendo il più semplice e il moto dei corpi rigidi essendo psicologicamente evidente Poincaré , e chi assunse la geometria proiettiva a forma generale del mondo esterno ritenendo empirica la scelta tra la geometria euclidea, ellittica o iperbolica Russell. E del resto, quando un punto divide in due un segmento, il punto stesso si duplica come estremo di entrambi, e il duplicato così nascerebbe dal nulla, ma nihil ex nihilo. Divengono così più importanti gli aspetti premetrici tipici della geometria proiettiva e dei suoi invarianti. Questo è un altro punto importante. Duplicazione del cubo, quadratura del cerchio e trisezione dell'angolo. Costruzioni geometriche con riga e compasso della sezione aurea di un segmento e di alcuni poligoni regolari. Tra il v e il iv secolo la dimostrazione doveva essere di tipo geometrico e prima ancora probabilmente fondata sulla teoria aritmetica della musica, la cosiddetta armonica.

Next

tooluser.org

storia della matematica

La disciplina in cui questa svolta ha lasciato il segno più chiaro è la computer science: in essa la mente viene ridotta a un linguaggio, di tipo più o meno logico, o a un effetto della struttura neuronale connessionista del cervello. Ma il braccio o il piede di chi? I cinesi svilupparono anche il Triangolo di Pascal o di Tartaglia che si trova nel frontespizio del trattato Ssu Yuan Yu scritto dal matematico Zhu Shijie. La logica nel Settecento era diventata una disciplina marginale che sopravviveva solo nelle università. Imparino i giovani ad educarsi di buon'ora sui capolavori dei grandi maestri… Coi forti studi sui grandi modelli si son fatti in ogni tempo i valenti; e con essi dee farsi la nostra nuova generazione scientifica, se vuol esser degna dei tempi a cui nacque e delle lotte a cui e' destinata. Dimostrare che una tesi è assurda non significa dimostrare che la tesi opposta sia vera: a tal fine è necessario chiamare in causa il principio di non contraddizione e quello del terzo escluso, i principi formali della logica aristotelica. Basically, with every big name or thought in mathematics, the book is there, offering an opinion on stuff.

Next